Fandom

Resident Evil Wiki

Resident Evil Code: Veronica

618pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Resident Evil Code: Veronica
Resident Evil Code Veronica.jpg

Sviluppo:Capcom
Distributore:Capcom
Ideatore:Shinji Mikami
Pubblicazione:2000
Tema:Survival horror
Piattaforme:Playstation 2, Dreamcast, GameCube, Playstation 3, XBox 360
Periferiche:Dreamcast Gamepad, DualShock 2, GameCubeController, Sixaxis, Dualshock, Controller Wireless, Tastiera, Mouse.

Resident Evil Code: Veronica (Japanese: バイオハザード コード:ベロニカ, Biohazard Code: Veronica), spesso abbreviato con RECV, è un videogioco della serie survival horror.

Resident Evil è uscito originariamente per Sega Dreamcast nel 2000. Successivamente è stata prodotta anche la versione per PlayStation 2, chiamata Resident Evil Code: Veronica X. Tre anni dopo è stato prodotto un porting per GameCube, con le medesime migliorie apportate alla versione per PlayStation 2.

Secondo alcuni è l'episodio migliore della serie, e sicuramente il più lungo. Si parte impersonando Claire Redfield (una dei protagonisti di Resident Evil 2), la quale si trova prigioniera in una base situata nella Rockfort Island, che non a caso diverrà territorio di caccia di Zombie e mostri, per poi continuare l'avventura impersonando il fratello di Claire, Chris Redfield, incontrato anche nel primo gioco.

Il gioco si rivela estremamente appassionante, con richiami a film famosi (da Psycho a Matrix, e molti altri) e con il ritorno di Albert Wesker, il cattivo del primo Resident Evil. Per una breve parte del gioco si impersonerà anche un terzo personaggio, Steve Burnside, che avrà un ruolo importante nello svolgersi degli eventi.

PremiseModifica

Raccoon City, una cittadina del Mid-West americano, venne completamente decimata dalla fuoriuscita del T-Virus, un'arma batteriologica progettata dalla Umbrella Corporation.

Claire Redfield, che arrivò in a Raccoon City per cercare suo fratello Chris, riuscì a fuggire grazie all'aiuto di un'agente di polizia, Leon Scott Kennedy. Ma ciò era solo l'inizio di quello che stava per avvenire.


TramaModifica

Il gioco è ambientato nel 1998, tre mesi dopo gli eventi di Resident Evil 2 e Resident Evil 3. La storia comincia con la spedizione della protagonista Claire Redfield in uno dei quartier generali della Umbrella Corporation a Parigi. Viene scoperta e inseguita dalla squadra di sicurezza, e infine fatta prigioniera da Rodrigo Juan Raval e inviata in una sperduta prigione sull'isola di Rockfort, che è parte delle proprietà della Umbrella.

Comunque, poco dopo il suo arresto, l'isola è attaccata da una forza sconosciuta e viene contaminata dal virus T. Durante la contaminazione Claire viene liberata dalla sua cella da Rodrigo e si unisce al prigioniero Steve Burnside che nel corso del gioco si innammorerà di lei. Durante la loro esplorazione nei pressi dell'installazione militare i due vengono perseguitati dal capo della accademia, Alfred Ashford. Claire incontra brevemente l'ex comandante della S.T.A.R.S., Albert Wesker, resuscitato dopo essere stato ucciso dal Tyrant in Resident Evil, ora al servizio di una compagnia rivale della Umbrella. Il suo intento è di vendicarsi del fratello di Claire, Chris.

Claire e Steve riescono a trovare una aereo e a mettersi in fuga solo per scoprire che l'aereo era stato programmato per raggiungere un laboratorio segreto della Umbrella in Antartide. All'interno di questo laboratorio Claire e Steve si confrontano per l'ultima volta con Alfred, che scatena contro di loro una creatura deforme: il Nosferatu. Questi non è altro che il padre di Alfred, Alexander Ashford, usato come cavia umana per un esperimento con il T-Veronica Virus. Claire riesce a distruggerlo sparando direttamente al cuore, che era esposto alla vista a causa della mutazione. Benché ferito mortalmente durante la lotta, Alfred assiste al risveglio dal sonno criogenico della sorella gemella Alexia, per poi morire a causa delle sue ferite. Quindi Alexia cattura sia Claire che Steve.

La seconda metà della storia comincia con l'arrivo a Rockfort Island del fratello di Claire, Chris, che era giunto lì dopo aver avuto informazioni circa la prigionia della sorella. Poco dopo l'arrivo Chris incontra Rodrigo, che era rimasto ferito, il quale lo informa che Claire aveva già lasciato l'isola e che, attualmente, si trovava in Antartide. Subito dopo Rodrigo viene mangiato dal verme gigante che infestava il terreno dell'isola. Nell'eplorazione dell'installazione Chris viene individuato dal suo ex comandante, Albert Wesker, il quale libera contro di lui una miriade di Hunter. Dopo poco, Wesker incontra di persona Chris, e quasi lo uccide tentando di spezzargli il collo, ma viene interrotto da un messaggio video di Alexia.

Chris riesce finalmente a trovare una via per raggiungere l'Antartide e riunirsi con Claire. Ma i due, ancora una volta, vengono divisi da Alexia. Wesker, giunto sul luogo, chiede ad Alexia di unirsi a lui, ma lei indignata rifiuta la richiesta dell'uomo e immediatamente si trasforma in una potente creatura in grado di lanciare fiamme. Wesker non riesce a tener testa alla donna e lascia a Chris il compito di eliminarla. Alexia viene apparentemente eliminata, ma si risveglia poco dopo la sfida. Intanto, Claire trova Steve confinato in una galleria vicina. Sfortunatamente a Steve è stato iniettato il T-Veronica Virus per mano di Alexia e si trasforma in un mutante che dà la caccia a Claire. Alla fine Steve la riconosce e la risparmia, ma viene mortalmente ferito dai giganti tentacoli di Alexia. Dopo aver riacquisito le sembianze umane Steve confessa il suo amore per Claire e muore. Chris riesce a salvare Claire attivando il sistema di autodistruzione di emergenza, riuscendo così ad aprire tutte le porte di sicurezza. Poco dopo, Chris e Claire si ritrovano faccia a faccia con Alexia, la quale assume una forma più mostruosa. Chris stordisce Alexia, che si trasforma infine in una gigantesca libellula. Grazie a un'arma sperimentale a ioni, Chris combatte e distrugge per sempre Alexia.

Prima di fuggire Chris e Claire incontrano Wesker un'altra volta. Chris e Wesker lottano, ma quest'ultimo, con forza sovrumana, ha facilmente il sopravvento. Chris riesce solo a indebolirlo lanciandogli addosso delle travi metalliche. I due vengono poi separati da un'esplosione, che sfigura il volto di Wesker. Il furioso ex capitano della S.T.A.R.S. è costretto a fuggire e rimanda la lotta con Chris.

Chris e Claire fuggono a bordo di un jet, mentre la base esplode.

GameplayModifica

Code: Veronica è il primo Resident Evil della serie principale ad utilizzare fondali 3D al posto di quelli tradizionali prerenderizzati. Nonostante ciò la telecamera non segue il personaggio nel movimento, ma mediante dei piccoli movimenti angolari prefissati come in maniera da richiamare la visuale dei giochi precendenti. Comunque due armi (un fucile da cecchino e un fucile al plasma) possono essere utilizzate attraverso il punto di vista in prima persona del giocatore.

Il gameplay rimane pressocchè invariato rispetto a Resident Evil 2, benché siano presenti alcune caratteristiche tratte da Resident Evil 3 come barili esplosivi e la rotazione rapida di 180°.

La possibilità di utilizzare due giocatori come in Resident Evil 2 è stata inserita anche in questo gioco. Ma, al posto di giocare due scenari paralleli, si giocano due metà del gioco rispettivamente con Claire e Chris. Gli oggetti lasciati nella scatola da Claire possono essere utilizzati da Chris nella sua porzione del gioco.

Sono stati riutilizzati oggetti da RE2, come pezzi aggiuntivi per pistola e zaini per una maggiore capacità di trasporto. Allo stesso tempo sono state introdotte nuove armi come le frecce esplosive per la Balestra e Granate anti-B.O.W. per il lanciagranate. In Code: Veronica c'è anche la possibilità di impugnare armi gemelle su entrambe le mani, come le mitragliette, con la possibilità di mirare contemporaneamente a due nemici.

Alcune delle nuove caratteristiche sono la possibilità di riprovare a giocare una scena dopo la morte del giocatore e la possibilità di prendere e utilizzare un'erba medica anche quando l'inventario è pieno.

CuriositàModifica

  • Viene reintrodotta l'abilità di vedere e analizzare gli oggetti e le armi dell'inventario in 3D (una caratteristica dell'originale Resident Evil, non presente nel 2 e nel 3).
  • All'inizio della metà gioco di Chris il giocatore può notare le tombe di Robert Raval e Maria Raval nella stanza di salvataggio nel sottosuolo. Queste sono le tombe di qualche parente (presumibilmente di genitori) di Rodrigo Juan (la guardia di sicurezza).
  • L'Edizione limitata, uscita solo in Giappone per Dreamcast include una versione diversa della schermata dei titoli, in cui il volto di Wesker appare sullo sfondo. Questa versione della schermata dei titoli è stata riutilizzata per la versione X del gioco.
  • La versione giapponese del gioco è stata censurata: le teste degli zombie non esplodono e il loro addome non viene più separato dal corpo a causa un colpo ben assestato.
  • L'acronimo H.C.G. (che si può vedere sull'uniforme di Wesker) significa Hive or Host Capture Force (Forza di Cattura dell'Alveare o dell'Ospite). Non è chiaro se H.C.F. sia il nome di un impiegato di Wesker o una task force che lavora per loro.
  • Nelle prime fasi di sviluppo del gioco Alfred e Alexia erano chiamati rispettivamente Hilbert e Hilda. Il loro cognome era Krueger anzicchè Ashford.
  • Claire indossa un costume simile a quello indossato nella versione beta di Resident Evil 2. I tester pensavano che fosse troppo noioso, quindi la Capcom le diede un nuovo costume. Questa è la seconda apparizione del personaggio nella serie.
  • Sul retro della giacca di Claire c'è la frase: Let me Live (Lasciatemi vivere), che è il titolo di una canzone tratta dall'ultimo album dei Queen, Made in Heaven (Fatto in Paradiso). Anche in RE2 la giacca di Claire aveva la frase Made in Heaven, una canzone dello stesso album, sul retro.
  • Questo è l'unico titolo della serie Resident Evil sviluppato esternamente dalla Nextech Corporation [1]. Comunque lo Studio di Produzione 4 della Capcom ha avuto l'assoluto controllo artistico e direzionale sul progetto.
  • Una delle scene di un FMV presente all'inizio del gioco (Claire, braccata dalle guardie lascia cadere le pistole a terra facendole rimbalzare sul pavimento per poi buttarsi anche lei a terra, riprendendo in mano le pistole e facendo fuoco) viene citata nel film Resident Evil: Apocalyspe.

Differenze tra le VersioniModifica

La differenza principale tra la versione Dreamcast e la seguente versione X è l'aggiunta di nove minuti di scene tagliate, tutte riguardanti Wesker, che vengono integrate nel gioco principale. Queste scene furono aggiunte a causa delle brevi apparizioni di Wesker nella versione originale. I tre nuovi filmati sono i seguenti:

  • Un confronto tra Claire e Wesker nella prima metà del gioco.
  • Una versione estesa della scena di lotta tra Alexia, mutata, e Wesker.
  • Un finale più lungo che include una scena di lotta tra Chris e Wesker.

Ci sono anche altre differenze tra le due versioni, ad esempio la pettinatura diversa di Steve, titoli di coda diversi etc.

Collegamenti esterni Modifica

Inoltre su Fandom

Wiki a caso