Fandom

Resident Evil Wiki

Nikolai Zinoviev

618pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Il soggetto trattato in questa voce è conosciuto come Nicholai Ginovaef nelle versioni localizzate dei giochi della serie. Nikolai Zinoviev, il nome usato su questa wiki, riflette in modo più accurato la versione originale giapponese.

Nikolai Zinoviev
Nikolai bust.jpg
Nome giapponese:ニコライ・ジノヴィエフ (Nikorai jinoviefu?)
Informazioni biografiche
Data di nascita:Circa 1963
Nazionalità:Russo
Occupazione:
  • Comandante della squadra B del Plotone Delta dell'U.B.C.S.
  • Agente del Monitor
Stato:Sconosciuto
Caratteristiche fisiche
Sesso:Maschio
Altezza:187 cm
Peso:102 kg
Gruppo sanguigno:A
Apparizioni
Prima apparizione:Resident Evil 3: Nemesis
Doppiatore:Roger Honeywell
[Fonte] · [Modifica]

Nikolai Zinoviev (in russo: Николай Зиновьев?) era un agente dell'U.B.C.S. che lavorava segretamente per il Monitor, l'organizzazione spionistica interna alla Umbrella Corporation.[1]

Biografia Modifica

Nikolai nacque a Mosca nel 1963. Si unì alle forze armate sovietiche e fu promosso al grado di sergente nel reparto specnaz del GRU.[2] Durante la guerra fredda prese parte a numerose missioni segrete e operazioni speciali in tutto il mondo.[2] Si guadagnò il nome in codice di "Silver Wolf"[3] e fece la conoscenza di Sergei Vladimir, un colonnello dell'esercito sovietico.[4]

Dopo la caduta dell'Unione Sovietica nel 1992 Nikolai si ritirò dall'esercito e divenne un mercenario.

Agente della Umbrella Modifica

Successivamente Nikolai fu assunto dalla Umbrella Corporation e convinse Sergei ad acconsentire alla creazione di dieci suoi cloni per il progetto Tyrant, in modo da fargli ottenere una posizione da dirigente.[4] Subito dopo divenne un agente del Monitor e fu arruolato nell'U.B.C.S. come comandante della squadra B del Plotone Delta.

Grazie alle sue eccezionali abilità e al suo addestramento avanzato, Nikolai riuscì a sopravvivere a numerose missioni in cui intere unità dell'U.B.C.S. vennero spazzate via; questo fatto gli fece guadagnare una cattiva reputazione all'interno del gruppo.[5] Il suo elevato tasso di sopravvivenza era paragonabile solamente a quello di HUNK, un agente speciale dell'Umbrella Security Service.

Incidente di Raccoon City Modifica

Puoi scegliere se accettare la morte con dignità o morire con rimpianto. La decisione spetta solo a te!
— Nikolai a Jill, poco prima di fuggire da Raccoon City a bordo di un elicottero.

Il 26 settembre 1998 la Umbrella inviò l'U.B.C.S. a Raccoon City per cercare di fermare l'epidemia di virus T e proteggere i civili. Nikolai ed altri quindici agenti del Monitor, invece, furono incaricati di monitorare i combattimenti dell'U.B.C.S. contro le B.O.W. e le mutazioni anomale per raccoglierne i dati di combattimento e di distruggere tutte le strutture mediche contenenti prove degli esperimenti che avrebbero potuto incriminare la Umbrella.[6]

La squadra B del Plotone Delta comandata da Nikolai venne massacrata dagli zombi che infestavano la città e l'uomo fu costretto a rifugiarsi in un tram insieme al capitano Mikhail Victor e al corporale Carlos Oliveira. Dopo aver incontrato Jill Valentine, Nikolai cercò immediatamente di allontanarsi da lei per non interferire con la missione del Nemesis T-Type e inscenò la sua morte.

Zinoviev decise di approfittare del caos per uccidere gli altri agenti del Monitor in modo da rubare i dati di combattimento da loro raccolti e venderli a caro prezzo. Dopo aver raggiunto la torre dell'orologio stilò un rapporto per la Umbrella in cui descrisse lo stato di Raccoon City.[7]

L'1 ottobre si recò al Raccoon General Hospital e uccise l'agente del Monitor Tyrell Patrick. Dopo aver distrutto l'edificio con degli esplosivi raggiunse il Raccoon Park, dove si imbatté ancora una volta in Jill Valentine. Decise di rivelarle il vero obiettivo della sua missione ma non riuscì a ucciderla a causa dell'improvvisa comparsa del mutante soprannominato Grave Digger.

Dopo il suo incontro con Jill, Nikolai riunì tre membri sopravvissuti dell'U.B.C.S. e diede inizio all'operazione "Fungo dell'Imperatore". Cercò di recuperare un campione di sangue della B.O.W. Thanatos per permettere alla Umbrella di clonarla e produrla in massa, ma la creatura si dimostrò più pericolosa del previsto; Zinoviev si limitò quindi a uccidere lo scienziato Greg Mueller, creatore del Thanatos, e a distruggere la Raccoon University per eliminare ogni traccia delle attività della Umbrella all'interno dell'edificio.[8]

Nikolai si allontanò dall'università e raggiunse l'Impianto di Incenerimento P-12A per fuggire a bordo di un elicottero. Dopo aver preso il controllo del velivolo incontrò Jill un'ultima volta e cercò di ucciderla per poter riscuotere la taglia che pendeva sulla sua testa ma, a causa dell'imminente attacco missilistico che avrebbre raso al suolo Raccoon City, lasciò la donna al suo destino e fuggì dalla città.

Galleria Modifica

Note Modifica

  1. Appunti sui Monitor
  2. 2,0 2,1 バイオハザード3~Last Escape~/CHARACTERS
  3. Il nome in codice di Nikolai è "Silver Wolf" nella versione giapponese dei giochi della serie, ma è stato tradotto erroneamente come "Silver Fox" in occidente.
  4. 4,0 4,1 Lettera di Sergei a Nicholai
  5. BIOHAZARD 3 LAST ESCAPE Official Guidebook - Complete Conquest of Nemesis, pagina 337.
  6. Ordini scritti
  7. Rapporto sulla distruzione di Raccoon City
  8. Ordini

Inoltre su Fandom

Wiki a caso