Wikia

Resident Evil Wiki

Majini boia

Commenti0
563pagine in
questa wiki
Majini Boia
TheExecutioner
Informazioni biologiche
Organismo di base:Umano
Informazioni sullo sviluppo
Data di
creazione:
2009
Creato con:Las Plagas
Scopo:Boia della città di Kijuju
Stato:Distrutto
Informazioni di gameplay
[Fonte] · [Modifica]


Il Majini boia è un particolare Majini, apparso in Resident Evil 5. Gigantesco rispetto ai normali abitanti di Kijuju, questo Majini impugna un'ascia enorme con la quale svolge il suo lavoro di boia. La sua carnagione è violacea, la sua testa è coperta da un velo scuro che gli impedisce di vedere ed ha diversi spilli e chiodi conficcati nella carne. Essendo robustissimo, è anche molto resistente alle armi da fuoco. Solamente le armi più pesanti riescono a stordirlo momentaneamente. Non potendo vedere, il Majini boia ogni tanto attacca casualmente facendo roteare rapidamente l'ascia e colpendo qualsiasi cosa nella sua traiettoria. Se il suo avversario è abbastanza vicino, lo afferra per la gola e lo solleva in aria, per poi sbatterlo con violenza per terra. Per farsi strada, inoltre, il boia è in grado di distruggere le mura degli edifici. Durante la missione di Chris Redfield e Sheva Alomar a Kijuju, un singolo Majini boia appare durante l'esecuzione di Reynard Fisher, e lo decapita con l'ascia davanti a una folla di Majini. In seguito, il boia si unisce all'orda di Majini per cercare di eliminare i due agenti B.S.A.A.

Nel livello La Prigione del minigioco The Mercenaries, appare un Majini boia diverso da quello incontrato nella modalità principale. Quest'ultimo ha la pelle di colore bianco, gli spunta una Plaga dalla schiena e indossa una strana maschera rossa. Inoltre, l'ascia che impugna è infuocata. Questo speciale Majini boia è inoltre più resistente, veloce e forte di quello normale. Il Majini boia nella sua forma normale appare sia nella prigione che nell'Assemblea. In tutti i livelli delle modalità extra, in ogni caso, questo Majini acquisisce l'abilità di saltare da un piano a un altro, spiccando enormi balzi.