Fandom

Resident Evil Wiki

Lisa Trevor

618pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Lisa Trevor
Lisa.png
Nome giapponese:リサ・トレヴァー
Informazioni biografiche
Data di nascita:1953
Data di morte:24 luglio 1998
Nazionalità:Americana
Stato:Deceduta
Caratteristiche fisiche
Sesso:Femmina
Apparizioni
Prima apparizione:Resident Evil
[Fonte] · [Modifica]

Lisa Trevor era la figlia di George Trevor, l'architetto che progettò la villa nei Monti Arklay. Fu imprigionata insieme alla madre, Jessica, da Oswell E. Spencer e utilizzata come cavia da laboratorio per gli esperimenti della Umbrella Corporation con il virus Progenitor. Durante i suoi anni di prigionia, Lisa fu sottoposta a numerosi esperimenti legati a diversi agenti virali che la trasformarono in una mostruosa creatura.

Biografia Modifica

Nel novembre del 1967, Lisa e Jessica furono imprigionate da Oswell E. Spencer. Entrambe divennero i primi soggetti umani a cui fu somministrato il virus Progenitor. Il 10 novembre 1967, a Lisa fu iniettata una variante del virus chiamata Tipo B. Mentre Jessica morì durante gli esperimenti, Lisa sopravvisse e il suo corpo riuscì ad assorbire con successo il virus.[1] In questo periodo, la sua salute mentale cominciò a deteriorarsi rapidamente. Lisa cominciò a uccidere i ricercatori e a strappare le loro facce, per poi attaccarle al suo corpo.[1] Mentalmente instabile, divenne intenzionata a trovare la sua vera madre in modo da poterle restituire il suo viso.[1]

Negli anni seguenti, la ragazza fu sfruttata incessantemente come cavia da laboratorio e divenne un elemento chiave nelle future ricerche sui virus condotte dalla Umbrella nel Centro di Ricerca Arklay. Nel 1988, a Lisa fu iniettato il parassita NE-Alpha, sviluppato dalla Umbrella Europe per il Progetto Nemesis. Il suo corpo riuscì ad assorbire il parassita, il quale modificò il suo genoma. Questo avvenimento si dimostrò fondamentale per la scoperta del virus G, che fu in seguito ricavato dal corpo della ragazza.

Con l'inizio degli studi sul virus G, Lisa non era più di alcuna utilità. Continuava a strappare le facce ad altre donne, proprio come faceva dopo che le fu somministrato per la prima volta il virus Progenitor.[2] Dopo che uccise tre ricercatori, la Umbrella decise di sopprimerla. La cessazione dei suoi segni vitali fu ripetutamente controllata e confermata per tre giorni di seguito e il suo corpo fu portato in un luogo non precisato, secondo le disposizioni del responsabile del centro.[2] Nonostante tutto, grazie alla continua esposizione agli agenti virali, Lisa fu in grado di tornare in vita. Dopo aver esplorato le catacombe situate sotto la villa, dove era nascosta la tomba di sua madre, trovò rifugio all'interno di una piccola baracca abbandonata, costruita nel cortile.

L'incidente della villa Modifica

Il 24 luglio 1998, Lisa incontrò gli agenti della S.T.A.R.S. Jill Valentine e Chris Redfield. Entrambi cercarono di combatterla in diverse occasioni, fallendo ogni volta nel tentativo di ucciderla. Successivamente, dopo l'apertura della tomba di Jessica nascosta nelle catacombe, Lisa poté nuovamente vedere sua madre. Dopo aver preso in mano il suo teschio, la ragazza si gettò di propria volontà nell'abisso sotterraneo. Anche in questa occasione, però, riuscì a sopravvivere. Raggiunse i laboratori nascosti sotto l'enorme villa, dove incontrò Albert Wesker durante la sequenza di autodistruzione dell'impianto. Lisa inseguì Wesker sino all'atrio della villa, ma l'uomo fu in grado di intrappolarla facendole cadere addosso un grosso lampadario. Allo scadere del tempo, il meccanismo di autodistruzione fece saltare in aria l'edificio, uccidendo Lisa una volta per tutte nell'esplosione.[3]

Caratteristiche Modifica

Aspetto Modifica

Lisa trevor naked.jpg

Immagine di Lisa Trevor priva di indumenti che mette in evidenza le sue orribili mutazioni

I vari esperimenti hanno deformato in modo grottesco il fisico di Lisa. La sua faccia, ridotta a nient'altro che un teschio privo di mandibola, è nascosta parzialmente dai brandelli di pelle e dalle facce sottratte alle sue vittime, mentre dalla bocca fuoriescono dei tentacoli, appartenenti al parassita NE-Alpha. Vari segni della presenza del parassita sono individuabili in tutto il corpo, specialmente nella colonna vertebrale ingrossata. A causa di questa mutazione, la sua schiena risulta ingobbita e la sua postura è ricurva, con le braccia che toccano terra. Sulla schiena è inoltre presente un grosso occhio simile a un tumore, caratteristica presente in tutti i soggetti infettati dal virus G.

Indossa un logoro camice da ospedale e le sue mani sono intrappolate da delle manette in legno e metallo, simili a una gogna, probabilmente utilizzate dai ricercatori per placare in qualche modo il suo istinto omicida.

Abilità e comportamento Modifica

Lisa è virtualmente immune ad ogni tipo di arma da fuoco. Quando subisce numerosi danni, cadrà a terra per poi rialzarsi qualche secondo dopo, completamente illesa. Quando grida minacciosamente, i suoi tentacoli fuoriescono dai vari fori delle maschere di pelle. Questi sbucano anche quando viene stordita o quando attacca i nemici che si trovano alle sue spalle. Nonostante le pesanti mutazioni e l'apparente assenza di raziocinio, Lisa mantiene ancora qualche qualità umana. All'interno della sua abitazione, per esempio, è stata capace di accendere un fuoco nel camino. Non appena vede lo scheletro di sua madre, inoltre, è in grado di riconoscerla e pronunciare con voce gracchiante la parola "madre".

Nei giochi Modifica

Assente nell'originale Resident Evil, Lisa Trevor è stata introdotta nel remake. Durante il gioco viene affrontata diverse volte, ma solamente nell'ultimo combattimento è possibile eliminarla. Dato che è completamente invulnerabile, attaccarla con le armi da fuoco è praticamente inutile, se non per stordirla e approfittarne per scappare.

In Resident Evil: The Umbrella Chronicles, Lisa è un nemico ricorrente durante lo scenario segreto di Wesker chiamato Rinascita. È in questo gioco che viene svelata la sua vera fine.

Lisa è inoltre un nemico in Biohazard Pachislot, gioco non canonico che riprende liberamente gli eventi del remake di Resident Evil, dove viene affrontata da Jill.

Galleria Modifica

Fonti Modifica

  1. 1,0 1,1 1,2 Foto di famiglia e appunti
  2. 2,0 2,1 Wesker's Report II
  3. Resident Evil: The Umbrella Chronicles

Inoltre su Fandom

Wiki a caso