Fandom

Resident Evil Wiki

Brian Irons

618pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Brian Irons
Brian Irons.jpg
Informazioni biografiche
Data di morte:28 Settembre 1998
Nazionalità:Americana
Occupazione:Capo della polizia di Raccoon City
Stato:Deceduto
Caratteristiche fisiche
Sesso:Uomo
Apparizioni
Doppiatore:Gary Krawford (RE2)

JB Blanc (DC)

[Fonte] · [Modifica]

Brian Irons era il corrotto capo della polizia di Raccoon City.

BiografiaModifica

Prima dell'infezioneModifica

Durante gli anni universitari venne arrestato per due volte per sospetta violenza sessuale, ma venne rilasciato per mancanza di prove in seguito a perizia psichiatrica, data anche la sua importante posizione accademica.

Secondo i risultati di un rapporto di indagine su un fax destinato a Chris, si presume che nei cinque anni precedenti agli avvenimenti del gioco avesse ricevuto grosse tangenti dalla Umbrella. Era anche coinvolto nella copertura di casi in cui la stessa azienda era direttamente implicata, compresa la copertura dell'incidente della Magione su cui stava indagando la S.T.A.R.S. Collaboratore di William Birkin, fece di tutto per non far credere a nessuno la storia degli agenti S.T.A.R.S. sopravvissuti (Jill Valentine, Chris Redfield, Rebecca Chambers, Brad Vickers e Barry burton ), arrivando addirittura a sciogliere l'unità stessa per impedirgli di continuare con le loro indagini.

Nel Settembre 1998, Irons decise di spostare le armi presenti nel RPD per ragioni di sicurezza. Questo creò parecchi disagi durante l'infezione di Raccoon City. Dal suo diario che si trova nel suo ufficio, dopo esserci rientrati una seconda volta, si desume che lo spostamento delle armi l'aveva ordinato in modo che venissero tutti uccisi dagli zombie, poichè, consideratosi finito, voleva che, se doveva morire, allora anche gli altri dovevano morire assieme a lui.

L'infezione di Raccoon CityModifica

Il 23 Settembre, Irons sapeva già che l'infezione di Raccoon aveva avuto inizio. Iniziò a diventare paranoico e a temere di essere rimasto contagiato dal Virus-T, perdendo lentamente la ragione e seminando il caos tra le forze di polizia per assicurarsi che nessuno lasciasse la città. Il 26 Settembre decise di uccidere ogni ufficiale rimasto in vita; un poliziotto di nome Ed fu una delle vittime conosciute.

Claire Redfield lo incontrò per la prima volta nel suo ufficio, assieme al cadavere della giovane figlia del sindaco morta da poco. Inizialmente Irons le puntò addosso la sua Desert Eagle, credendo che fosse una zombie, ma quando si rese conto che era umana si presentò come capo della polizia. Poco dopo disse alla ragazza che desierava rimanere da solo e più tardi scomparve dalla stanza, utilizzando il passaggio segreto nascosto dietro la sua scrivania, dimenticando però il suo diario, in cui raccontava di come desiderasse cacciare la figlia del sindaco per usare il suo corpo come trofeo (aveva raccontato a Claire che era stato un tassidermista), rivelando che aveva mentito dicendo che era morta per colpa di uno Zombie.

Morte in modalità A

In questo scenario, mentre si trovava nel sotterraneo, Irons venne raggiunto dal mutato William Birkin, che stava esplorando la stazione di polizia in cerca di sua figlia, e l'uomo gli impiantò un Embrione-G, lasciandolo vivo per gestare la creatura.

Quando Claire entrò nel sotterraneo, Irons la mise all'angolo, puntandole contro la sua pistola e dicedole che nessuno avrebbe lasciato la città, ma mentre si preparava ad ucciderla l'embrione eruppe dal suo petto, uccidendolo.

Morte in modalità B

Rispetto all'altro scenario Irons fa una fine ben diversa: anche qui attende che Claire entri nella sua stanza, solo che stavolta, prima di spararle, un braccio proveniente da una botola nel pavimento, sotto alla quale era appostato Birkin mutato, lo afferra e lo trascina sotto dove viene mezzo divorato, dato che un'istante dopo il mostro rilancia di sopra la sua parte superiore priva di gambe.

Carattere e PersonalitàModifica

Irons sembra non avere un buon rapporto con le persone al suo servizio o con i membri della stampa. Il suo passato criminale venne scoperto attraverso un fax indirizzato a Chris Redfield, che venne letto da Claire ed anche Ben Bertolucci riuscì ad intercettare alcune lettere da parte della Umbrella che provavano delle connessioni tra lui e la multinazionale.

Brian era un collezionista d'arte ed utilizzava i suoi contatti con la Umbrella per ottenere un gran numero di pezzi, come statue o quadri. Il diario del suo segretario racconta che gli lanciò uno strano sguardo quando ricevette un quadro di una persona nuda che veniva impiccata. Irons utilizzò anche i suoi quadri e statue per nascondere le chiavi necessarie per accedere a determinate zone del RPD, e alle zone segrete dell'edificio.

In passato era anche stato un appassionato di tassidermia, ed era pronto ad imbalsamare la figlia del sindaco ed usarla come trofeo. Il suo ufficio era pieno di animali impagliati, come un orso, aquile, procioni e molti altri.

CuriositàModifica

  • Nella versione non sviluppata di Resident Evil 2 (Resident Evil 1.5), Irons inizialmente doveva essere un personaggio buono, completamente diverso dalla persona orribile che alla fine risulta essere nella versione finale del gioco. In questa versione veniva ferito (apparentemente morso da uno zombie) e giceva ferito su delle poltrone, sacrificandosi per permettere ai protagonisti di fuggire da un pericolo imminente. Questa scena fu poi riutilizzata per Mikhail Victor in Resident Evil 3.
  • La sua morte è diversa nello scenario Claire A, Leon B: viene trascinato in una botola dal mutato Birkin, e quando Claire, si avvicina, sentendo le sue urla, metà del suo corpo viene scagliato fuori dalla botola, finendo sul pavimento.

    

Inoltre su Fandom

Wiki a caso